MUSIC FOR

suoni | spazi | città

Percorso formativo di sound design

ANTWORK PROJECT 2015/2016

@Spazio Gerra / piazza XXV aprile 2, Reggio Emilia

music_for_Fotor_Collage_4_43

 

 

PROGRAMMA INCONTRI

Music For si sviluppa in una rassegna interdisciplinare di incontri formativi gratuiti per indagare il mondo del suono e della musica sotto tanti punti di vista, della produzione, della tecnica, dell’interazione con l’ambiente, delle diverse modalità di fruizione negli spazi pubblici, del suo ruolo sociale e culturale, con il duplice obiettivo di stimolare nuovi spunti e riflessioni riguardo alla progettazione sonora degli spazi e innescare connessioni tra professionisti, musicisti e creativi sul territorio emiliano.

Al sabato pomeriggio da marzo ad aprile 2016 si terranno presso Spazio Gerra incontri gratuiti con professionisti in diversi campi, della durata di 3 ore circa e dall’impostazione laboratoriale.

Sono previste inoltre due giornate formative intensive presso RCF Academy, martedì 15 e 22 marzo, il cui programma è consultabile QUI, dedicate all’acustica indoor e ai sistemi di diffusione sonora. Per le giornate presso RCF Academy è necessaria l’iscrizione, mandando una mail a info@antworkproject.it.

Si ringrazia CAIREPRO per il sostegno al progetto.

 

I incontro sabato 5 marzo 2016

ore 15 – 18 @Spazio Gerra

Lavorare con la musica

con Daniele Bengi Benati

Una panoramica sulle diverse professionalità del mondo musicale, dal compositore, all’editore, al produttore, per conoscere meglio i meccanismi dell’attività live, del copyright e in particolare in che cosa consiste la “production music” o musica di “sonorizzazione” (scritta per Cinema, Tv e Pubblicità), con esempi audio e/o video per capirne meglio i concreti campi di applicazione.

BENGI lagoDaniele Bengi Benati da 25 anni è il cantante e chitarrista del gruppo Ridillo. Si divide tra i ruoli di autore, produttore e ideatore di progetti alternativi di live. Bengi ha scritto e prodotto 20 album di library music per la Primrose Music (edizioni Flipper) distribuite in tutto il mondo dai subeditori legati a TV, CINEMA e Spot Pubblicitari. Dal 2012 ha costituito insieme a Fabio di Bari l’etichetta “That’s Amore” che realizza sonorizzazioni musicali legate al sound tipicamente “made in Italy” sempre distribuite in tutto il mondo per cinema e tv. Per la tv Bengi ha realizzato le sigle musicali di Turisti, Velisti per caso e Misteri per caso in onda su RaiTre, Wedding Planners , Wonder Stories e Celebrity Now per Sky. E’ autore di sigle tv per Rai e RTI Mediaset, Radio Capital e molti altri.  www.bengimusic.com

SONO DISPONIBILI 20 POSTI GRATUITI -> ISCRIVITI CLICCANDO QUI

***

II incontro sabato 12 marzo 2016

ore 10 – 13 @Spazio Gerra

Field recording – nuova energia dai suoni ambientali

con Fabio Mina

Un laboratorio sulla pratica di campionatura di suoni ambientali e naturali, per esplorare sia l’aspetto tecnico che le svariate possibilità di sperimentazione artistica.

Il field recording e la sound art già da anni lavorano sullidea che il suono della natura, del mondo possa dare alla musica una forza nuova. La registrazione sul campo non ha esaurito le sue possibilità, ma anzi apre la strada ad interessanti contaminazioni tra musica strumentale, elettronica dal vivo e suono ambientale.

fabio mina2Fabio Mina è flautista e improvvisatore. Si interessa ad approcci musicali extraeuropei anche attraverso lo studio di strumenti a fiato di diverse tradizioni. Appassionato di field recording usa registrazioni dambiente, suoni nascosti, difficilmente udibili per costruire armonie e ritmi con cui interagire. Nella sua ricerca vuole esplorare le caratteristiche sonore del flauto anche alterandone, estendendone le possibilità con elettronica dal vivo ed effetti. Ha collaborato con musicisti come Kudsi Erguner, Fabrizio Ottaviucci, Enzo Pietropaoli, Cristiano De Andrè e Vinicio Capossela. Dal 2007 collabora col trombettista tedesco Markus Stockhausen il quale ha prodotto il suo primo album “Vìreo” e partecipato al secondo The Shoreassieme al percussionista Marco Zanotti. www.fabiomina.it

SONO DISPONIBILI 20 POSTI GRATUITI -> ISCRIVITI CLICCANDO QUI

 

***

III incontro – sabato 19 marzo 2016

ore 14 – 17 @Spazio Gerra

Audio Digitale e Realtà Diminuita: l’arte del sound design senza l’uso del PC

con Andrea Sartori

Un workshop rivolto ad artisti, sound designers e makers, anche alle prime armi, che cercano nuovi modi per progettare spazi sonori attraverso l’ autocostruzione di dispositivi elettronici interattivi in grado di produrre suoni organici (non solo beep), liberandosi dall’uso del PC. Gli ingredienti? Due schede di prototipazione insostituibili risolvono l’ equazione: Arduino + Axoloti = Suono, Subito.

La parte pratica del worksAndrea Sartorihop si svolgerà in particolare sulla nuova scheda di prototipazione Axoloti. Non è necessario possederla, ma se si vuole lavorare direttamente su di essa è possibile acquistarla qui.

Andrea Sartori è sound designer, musicista, specializzato in Arduino e Interaction design attraverso sistemi embedded. Il suo percorso musicale in ambito artistico ed electronic live performing, lo ha portato ad approfondire i suoi studi per realizzare strumenti elettronici avveniristici ed installazioni sonore interattive esposte in numerosi festival. Nulla di tutto questo sarebbe stato possibile senza il contributo di MakeInBo, la community di makers che sostiene il FabLab Bologna di cui Sartori è socio fondatore. www.fablabbologna.org

SONO DISPONIBILI 20 POSTI GRATUITI -> ISCRIVITI CLICCANDO QUI

***

IV incontro – sabato 2 aprile 2016

ore 14 – 17 @Spazio Gerra

Suono, ambienti, progettazione

con l’architetto Giulio Zanni di Cairepro

e con la partecipazione di Luciano Bosi e Elisa Cattani del Museo Laboratorio di Modena Quale Percussione? 

L’architetto Giulio Zanni traccerà un excursus sui rapporti fra suono e architettura nella storia e nelle culture, per giungere ai paesaggi sonori contemporanei e alle più recenti opere architettoniche, attraverso case studies per contestualizzare la funzione del suono, il ruolo dell’architetto, canoni estetici e aspetti tecnici come acustica e materiali. Grazie al contributo di Luciano Bosi e Elisa Cattani la relazione fra suono e architettura assumerà anche un taglio antropologico e etnografico, presentando alcuni peculiari strumenti musicali provenienti da varie culture, tramite ascolti, narrazioni e rimandi alla letteratura.

Giulio Zanni svolge attività di progettazione architettonica come socio della Cooperativa Architetti e Ingegneri Progettazione (CAIREPRO). Fra i suoi lavori recenti più noti ledificio “Riunite Business Park” in via Gramsci e la
centrale di Teleriscaldamento “Pappagnocca-Terrachini” in via del Partigiano. È stato membro del team di Giulio Zanniprogettisti di CAIREPRO che ha concepito e realizzato il progetto di Piazza della Vittoria e Piazza Martiri del 7 Luglio, vincitore del concorso internazionale bandito dal Comune di Reggio Emilia.

CAIREPRO è la più antica cooperativa nel campo dell’architettura e dell’ingegneria in Europa. È guidata da 10 soci. Vanta quasi 70 anni di attività e ha un fatturato annuo di circa € 3.000.000. Il team si occupa di progettazione e direzione dei lavori a tutti i livelli, dalla concezione alla realizzazione, con sintesi proficua di conoscenze e capacità. Tra i servizi sviluppati ci sono: architettura, ingegneria civile, strutturale e impiantistica, project management, informatica, energia e fonti rinnovabili. www.cairepro.it 

Luciano Bosi è percussionista, organologo, etnomusicologo e didatta. La sua trainante e peculiare visione esistenziale confluisce nel progetto Quale percussione?, che vanta una collezione di oltre 3000 strumenti a percussione provenienti da tutto il mondo, acquisiti in luciano-bosioltre 30 anni di raccolta sistematica, custoditi e resi fruibili nel museolaboratorio attivato nel 2010 in convenzione con il Comune di Modena.

Elisa Cattani da sempre coltiva la passione per il mondo e la sua eterogeneità, declinata nelle lingue straniere, la musica, la letteratura e le culture orali, con particolare riferimento all’Africa Nera, dove la parola narrata si fa nel contempo danza e musica.

SONO DISPONIBILI 20 POSTI GRATUITI -> ISCRIVITI CLICCANDO QUI

***

V incontro – sabato 9 aprile 2016

ore 14 – 17 @Spazio Gerra

Musica e percezione del suono

con Alberto Benati

Qual è il livello di consapevolezza della società contemporanea riguardo all’utilizzo e alla cura del suono?

A partire dalle evoluzioni delle tecnologie di riproduzione del suono, che hanno modificato radicalmente anche la sua funzione sociale, si cercherà di compiere un percorso a ritroso verso quella che è lessenza del suono, inteso come vibrazionee ponte di comunicazione tra due o più soggetti.  Si indagherà la relazione tra suono, uomo e ambiente, facendo riferimento alle esperienze del  progetto Watermap, che hanno avvicinato musicisti, psicologi e e terapeuti di varie discipline nella ricerca del benessere tramite il suono: fin dallantichità, ad esempio, si riteneva che lintonazione degli strumenti con il LA a 432 hertz rendesse più piacevole il suono e il canto.

Alberto Benati è musicista, compositore e produttore, titolare dello studio di registrazione “Funklab”. Negli anni Alberto Benati Watermap80 realizza il primo studio di registrazione “Ritmo&Blu” punto di riferimento per Lombardia, Emilia Romagna e Veneto realizzando diverse produzioni; seguono le produzioni e composizioni dedicate al mercato giapponese. Negli anni 90 è fondatore del gruppo funky “Ridillo”. Realizza diverse produzioni per colonne sonore, documentari e pubblicità. Inizia una ricerca sul suono ed il timbro e linfluenza della musica in rapporto al nostro quotidiano, fondando il gruppo di ricerca musicale “Watermap”. Nel 2014 e 2015 realizza levento Watermap un ponte sonoroa Luzzara (RE). Co-ideatore del progetto Sulle rive del Benessere” è impegnato nella ricerca del suono come elemento terapeutico e di benessere, ha composto e realizzato lalbum “Tropolis” utilizzando lintonazione a 432 hertz. www.ridillo.it  - www.watermap432.comwww.ritmoeblu.com 

SONO DISPONIBILI 20 POSTI GRATUITI -> ISCRIVITI CLICCANDO QUI

***

VI incontro – sabato 23 aprile

ore 16 – 19 @Spazio Gerra

Project Management della produzione musicale: come non rimanere incastrati nel loop 

con Luca Bertani

in collaborazione con Eleva Academy

Project handling: gestione del database di sample, del routing midi e del routing audio. SW handling: gestione del daw, settings di base, creazione dei templates. Partizioni: perchè e come partizionare e organizzare i files. Arrangiamento for dummies: come ricavare da un loop lo scheletro di una traccia, cenni di arrangiamento. Rounting creativo: come gestire una patch bay (virtuale e non) per ottenere un sistema versatile e facilmente modificabile, creazione di logs e di memory sheets nel mondo analogico. Lo stato mentale: mezz’ora buona su come gestire su come gestire le pressioni psicologiche, esercizi mentali per entrare “in the zone”. Chiudere una traccia: referencing, collaborazione, gruppi di ascolto.

Luca_Bertani_ELEVA_bassaLuca Bertani, diplomato in Audio Engineering al SAE institute di Byron Bay, passa gli anni successivi a creare ed organizzare suoni nel suo studio, senza prestare molta attenzione all’ambiente che lo circonda, sia esso la periferia di Londra, o quello della sua città natale. Parallelamente, crescendo, si accorge di non essere interessato alla produzione di musica di breve fruibilità destinata al dancefloor e comincia ad organizzare corsi e workshop per avvicinare quante più persone possibili al suo angolo di inquadratura. Si esibisce sporadicamente con i vari AKA dei suoi progetti solisti: AeraDub il producer-selector, Pøl Throwna il live performer. Al momento lavora per Powersoft, azienda leader del settore Pro Audio con base a Scandicci, dove è riuscito a mettere le sue conoscenze nel campo del suono al servizio dei noti amplificatori.

SONO DISPONIBILI 20 POSTI GRATUITI -> ISCRIVITI CLICCANDO QUI